Merate: il pranzo di vicinato di Viale Verdi al CDD che spalanca le porte alla cittadinanza

Merate: il pranzo di vicinato di Viale Verdi al CDD che spalanca le porte alla cittadinanza

Il CDD di Merate è sempre in connessione con il proprio quartiere: i nostri ragazzi si rendono utili aiutando gli anziani con la spesa e piccole commissioni.
Un grande successo per il “Pranzo di Vicinato” di domenica 25 giugno, che ha visto presenti molte persone della zona e, primi fra tutti, gli amici del  Comitato Viale Verdi e di Retesalute.

Di seguito, l’articolo di MerateOnline

Merate: il pranzo di vicinato di Viale Verdi al CDD che spalanca le porte alla cittadinanza

Si è tenuta domenica la seconda edizione del “Pranzo di Vicinato” organizzato dal Comitato Viale Verdi con il patrocinio del Comune di Merate. Un momento di aggregazione in cui scambiarsi tante idee per la riqualificazione della zona, accompagnato da divertimento e da buon cibo: questa potrebbe essere la sintesi dell’iniziativa.

Il Sindaco Massironi e il Presidente Giuseppe Papaleo con un ragazzo ospite del Centro Diurno

“Abbiamo scelto di organizzare il tutto nella vecchia mensa della scuola elementare, ora piano seminterrato del Centro Diurno Disabili all’angolo di Viale Verdi con Via F.lli Cernuschi” ha spiegato il Presidente del Comitato Giuseppe Papaleo, “perchè il nostro obiettivo è quello di far conoscere ai meratesi alcuni luoghi inutilizzati o dove non si penserebbe mai di mettere piede. Questo evento è completamente organizzato dagli esercenti del viale e dai tanti volontari del Comitato. Vorremmo che questa zona venga rimessa a nuovo perchè è la “porta” di Merate e in alcuni spazi è presente troppo degrado, di sicuro non un ottimo biglietto da visita per la nostra città”.

I volontari del CDD e del Comitato Viale Verdi

Il pranzo è stato organizzato anche in collaborazione con il Centro Diurno Disabili: un appoggio tra “vicini” che, come ha affermato la responsabile del Centro Silvia Guffardi, “serve a farci conoscere. In molti non sanno che noi offriamo servizi al vicinato, ad esempio portiamo l’acqua tre volte alla settimana alle persone anziane e li aiutiamo anche a fare la spesa. Se i cittadini hanno alcune necessità, noi siamo ben disposti ad aiutarli. Ma d’altro canto chiediamo anche noi che qualcuno venga a supportarci offrendosi come volontario, anche solo per poche ore alla settimana: noi siamo qui vicini, se suonate il campanello qualcuno vi accoglierà ben volentieri”.

Il Centro Diurno è stato poi nel pomeriggio aperto ai partecipanti al pranzo, in modo da poter prendere visione dei lavori che i ragazzi -anche loro presenti con le loro famiglie all’evento- svolgono durante le loro ore di permanenza. Il Centro ha la titolarità di Retesalute ed è gestito dalla cooperativa La Vecchia Quercia; in rappresentanza di Retesalute era presente al pranzo Sara Nannini, la quale ha affermato: “crediamo che questi posti siano pieni di vita e che i cittadini utenti siano la parte viva della nostra comunità. Essi in forme diverse ci insegnano a guardare agli aspetti che la vita frettolosa spesso ci fa ignorare e per questo dobbiamo ringraziarli”.

Sara Nannini

La responsabile del CDD Silvia Guffardi

Anche il Sindaco Andrea Massironi ha presenziato al Pranzo del Vicinato e ha voluto ringraziare il Comitato per il lavoro che svolge: “è bello vedere che i cittadini fanno proposte concrete per migliorare la città, invece di porgere esclusivamente delle lamentele. Oggi le regole non ci consentono di poter intervenire ma l’Amministrazione nel suo operato ha cercato di fare tutto il possibile e di farlo al meglio. Oltre le regole e le disponibilità materiali c’è il cuore: avendovi sempre vicini potremo fare qualcosa di concreto. Questo tipo di collaborazione fa bene all’Amministrazione, a Merate e ai meratesi”.

You may also like these posts
Carnevale 2018 | Supereroi in cittàRenzino Corre..per Artimedia!

Lascia un commento:

(campi opzionali)

Ancora nessun commento