Gli Alpini di Lecco donano 4 mila euro a Casa L’Orizzonte!

Gli Alpini di Lecco donano 4 mila euro a Casa L’Orizzonte!

Una cappa aspirante migliore, nuovi materassi e altro ancora per Casa L’Orizzonte grazie all’impegno degli Alpini di Lecco. Grazie di CUORE!

Con grandissimo piacere ed enorme riconoscenza apprendiamo cge la Sezione ANA di Lecco ha deciso di devolvere circa 4 mila euro a Casa L’Orizzonte,  una delle Comunità Alloggio per disabili adulti che la nostra cooperativa gestisce in collaborazione con Enti Pubblici ed altre realtà che sul territorio si occupano attivamente di servizi sociali e socio assistenziali.
Grazie all’impegno di questi cittadini per noi sarà possibile provvedere all’acquisto di materiali utili per garantire una vita dignitosa e un buon livello di autonomia agli abitanti della struttura.
Compreremo una cappa aspirante per la  cucina, sostituendo quella vecchia, nuovi materassi.
Potremo inoltre garantire un soggiorno estivo in campeggio per i nostri ospiti.

Leggi l’articolo di Leccoonline, LeccoNews, Resegoneonline

Cosa sono le Le Comunità Alloggio? Perchè è importante sostenere queste strutture?
Le Comunità Alloggio sono strutture residenziali che accolgono persone adulte con disabilità sia in maniera permanente, sia solo per brevi periodi chiamati di sollievo.
Le finalità di tali servizi rispondono all’esigenza, da parte delle famiglie, di sapere “cosa succederà dopo di noi?” attraverso l’accoglienza delle persone disabili in un ambiente di vita adeguato e protetto; da parte delle disabili stessi, la richiesta consiste nel crescere in un percorso di autonomia mantenendo stretti legami con la comunità locale di provenienza attraverso attività specifiche in collaborazione con i servizi e gli Enti del territorio, in un’ottica di lavoro di rete approfondito e puntuale.
Il personale qualificato e multi-professionale che opera in queste strutture usa principalmente l’équipe come strumento di azione e riflessione, poiché, tra l’altro, permette di potenziare la relazione educativa con gli ospiti e mantenere un’efficace supervisione a beneficio della squadra di lavoro.
Queste comunità accolgono uomini e donne con certificazione di disabilità civile e ai sensi della legge 104/92 che abbiano più di 15 anni e meno di 65 anni d’età.
Per accedere alle strutture, i familiari o le persone disabili presentano domanda al Comune di residenza che inoltra l’istanza, corredata da una relazione dell’ufficio Servizi Sociali e la documentazione clinico-sanitaria, ai responsabili delle Comunità, quando la domanda non può essere inoltrata direttamente dalle famiglie.

You may also like these posts
Carnevale 2018 | Supereroi in cittàAnche la Mia Casa all'arrivo della Fiaccolata per Amatrice

Lascia un commento:

(campi opzionali)

Ancora nessun commento